Vittorio Vastarelli

Home Page Biografia Esposizioni Tavole Contatti Testimonianze
...Tutte le esperienze, tutte le ricerche di Vittorio Vastarelli tendono alla verifica costante della condizione umana e vertono effettualmente sul reale. Egli, però, non saccheggia la realtà con bramosia sensuale o frenologica, non umilia del tutto e impietosamente l'uomo, non fustiga e fruga la natura con spietato sarcasmo, ma sembra voler riabilitare le cose e l'uomo, estraendoli dalla frammentazione in cui li vede pietosamente immersi....
Arcangelo Izzo
Corriere Mercantile, 9-10 Ottobre 1968(Genova)
...L'artista napoletano sembra come estraneo a quella "scuola" partenopea che ha incrociato aspetti più diversi dell'avanguardia internazionale. E' invece opprtuno rilevare come questo pittore si trovi in periglioso equilibrio sulla corda tesa di un modo di esprimersi che evidentemente conosce, ma non considera...
Germano Beringhelli
Il Lavoro, 15 Ottobre 1968 (Genova)
...Si direbbe che le sue immagini siano state vissute, sin dall'inizio, divenendo più definite, mediante una narrazione d'impronta esistenziale, nell'intento di rendere le ripercussioni psichiche nella loro surrealistica interna elaborazione...
Giacomo Migone
Il Cittadino, 20 Ottobre 1968 (Genova)
Surreale più per contenuto che per forma, la pittura di Vittorio Vastarelli possiede una forza tutta propria, si muove in un campo psicologico. La colorisce una spiccata "personalità" che ne fa singolare espressione a tutto vanto d'una inventiva originale tradotta da incisiva ed esperta mano.
M. Marelle
Antologia Figurativa, ed. ERS, Roma (1968)
Segue

Testimonianze